Cerca
  • SaveTheFace

Il Manicomio di Venezia

Uno dei problemi principali legati alla vita in trincea, è sicuramente la sanità mentale... siamo abituati a pensare che tutti i soldati diventati “matti” siano colpiti da shell shock, ma non è assolutamente così, si possono contare infatti moltissime patologie differenti.

Voglio prendere in considerazione il soldato semplice del 5° reggimento artiglieria da fortezza, Danieli Pasquale, di Saonara, affetto da demenza precoce a 20 anni.

Rimase in cura più di un anno tra il 1915 e il 1916.

Nella sua cartella clinica si può leggere come egli rimase spesso confuso e depresso, dicendo che sentiva crepare il cuore; talvolta piangeva, talvolta rideva e cantava.

Egli parlava poco e faceva spesso cenno di voler baciare chi lo stava interloquendo, scendendo improvvisamente dal letto.


Il dolce è composto da: una base di pan di Spagna ai semi di carrube, una crema pasticciera al limone e un altra con China Martini e farina nera. L'orsetto vuole richiamare il fatto della demenza precoce che ha colpito Pasquale ad appena 20 anni.





7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti